Sbocchi professionali

Profilo professionale e sbocchi occupazioni e professionali previsti per i laureati
Amministrazioni pubbliche e società  di gestione dei servizi, imprese pubbliche e private; funzionari in relazioni internazionali; giornalisti; impiegati in società  di ricerca e consulenza; terzo settore
funzione in un contesto di lavoro:
Nell'ambito della classificazione delle attività economiche Ateco2002 e in riferimento al sistema di classificazione dell'ISTAT, le professioni si inseriscono nei seguenti settori:
K-74 Attività di servizi alle imprese:
74.1 (Attività legali, contabilità consulenza fiscale e societaria; studi di mercato e sondaggi di opinione; consulenza commerciale e di gestione);
74.5 (Servizi di ricerca selezione e fornitura del personale);
L Amministrazione pubblica;
L-75 Amministrazione pubblica; 75.1 (Amministrazione pubblica, amministrazione generale, economica e sociale); 75.2 (Servizi collettivi delle Amministrazioni pubbliche).
O Altri servizi pubblici, sociali e personali;
O-91 Attività di organizzazioni associative: 91.1 (Attività di organizzazioni economiche, di datori di lavoro, professionali);
91.2 (Attività dei sindacati di lavoratori dipendenti); 91.3 (Attività di altre organizzazioni associative).
Q Organizzazioni e organismi extraterritoriali e internazionali:
Q-99 Organizzazioni ed organismi extraterritoriali e internazionali.
competenze associate alla funzione:
I settori di impiego nei quali i laureati del Corso Triennale intraprendono le proprie carriere investono vari ambiti quali imprese ed organizzazioni private nazionali e multinazionali, amministrazioni, enti, organizzazioni pubbliche nazionali, sovranazionali e internazionali, organizzazioni non governative e del terzo settore.
sbocchi professionali:
Diplomazia, istituzioni europee ed organizzazioni internazionali a livello universale (OMC, ONU e Istituti specializzati dell’ONU, quali ad esempio FAO, FMI, WB) e regionali (OCSE, OSCE, NATO); impiego pubblico e privato, istituti bancari, gestione delle risorse umane e relazionali in imprese pubbliche e private; enti locali, ministeri, istituzioni finanziarie, società di ricerca e consulenza, comparti del settore pubblico (authorities) che intendono analizzare i rapporti tra soggetti economici, sociali ed istituzioni politiche nazionali e internazionali; difensore civico, tutore pubblico dei minori; ,tutela dei cittadini e dei consumatori; osservazione elettorale, giornalismo; settore marketing-pubblicità, settore turismo; esperti per la cooperazione con i paesi in via di sviluppo; ICE, Camere di Commercio; ONG; settore no profit, cooperative.
Laureati che possano esercitare funzioni direttive nelle amministrazioni pubbliche, in società di gestione dei servizi pubblici, in imprese pubbliche e private; come esperti di relazioni internazionali e sistemi politico-istituzionali ed economico-sociali.
funzione in un contesto di lavoro:
Nell'ambito della classificazione delle attività economiche Ateco2002 e in riferimento al sistema di classificazione dell'ISTAT, le professioni si inseriscono nei seguenti settori:
K-74 Attività di servizi alle imprese:
74.1 (Attività legali, contabilità consulenza fiscale e societaria; studi di mercato e sondaggi di opinione; consulenza commerciale e di gestione);
74.5 (Servizi di ricerca selezione e fornitura del personale); L Amministrazione pubblica;
L-75 Amministrazione pubblica; 75.1 (Amministrazione pubblica, amministrazione generale, economica e sociale); 75.2 (Servizi collettivi delle Amministrazioni pubbliche).
O Altri servizi pubblici, sociali e personali;
O-91 Attività di organizzazioni associative: 91.1 (Attività di organizzazioni economiche, di datori di lavoro, professionali);
91.2 (Attività dei sindacati di lavoratori dipendenti); 91.3 (Attività di altre organizzazioni associative). Q Organizzazioni e organismi extraterritoriali e internazionali:
Q-99 Organizzazioni ed organismi extraterritoriali e internazionali.
competenze associate alla funzione:
I settori di impiego nei quali i laureati del Corso Triennale intraprendono le proprie carriere investono vari ambiti quali imprese ed organizzazioni private nazionali e multinazionali, amministrazioni, enti, organizzazioni pubbliche nazionali, sovranazionali e internazionali, organizzazioni non governative e del terzo settore, enti ed associazioni culturali. All’interno di questi settori di impiego i laureati possono esercitare funzioni, anche di responsabilità, associate alle competenze acquisite in particolare in ambito analitico-conoscitivo, progettuale, organizzativo, gestionale per iniziative e attività in ambito politico nazionale e internazionale, diplomatico, economico-sociale, giuridico-amministrativo, comunicativo.
sbocchi professionali:
Diplomazia, istituzioni europee ed organizzazioni internazionali a livello universale (OMC, ONU e Istituti specializzati dellONU, quali ad esempio FAO, FMI, WB) e regionali (OCSE, OSCE, NATO); impiego pubblico e privato, istituti bancari, gestione delle risorse umane e relazionali in imprese pubbliche e private; enti locali, ministeri, istituzioni finanziarie, società di ricerca e consulenza, comparti del settore pubblico (authorities) che intendono analizzare i rapporti tra soggetti economici, sociali ed istituzioni politiche nazionali e internazionali; difensore civico, tutore pubblico dei minori; tutela dei cittadini e dei consumatori; osservazione elettorale, giornalismo; settore marketing-pubblicità, settore turismo; esperti per la cooperazione con i paesi in via di sviluppo; ICE, Camere di Commercio; ONG; settore no profit, cooperative.